Tag: pesticidi alimenti

pesticidi alimenti

Quanti pesticidi ci sono negli alimenti?

Frutta e verdura, olio, vino e cereali: ci sono pesticidi in questi alimenti? Sentiamo spesso parlare di residui di fitosanitari nei fiori all’occhiello del Made in Italy, ma quanti sono effettivamente? 

La legge prevede limiti ben precisi, che vengono aggiornati costantemente, e controlli accurati per ridurre i livelli di contaminazione da pesticidi degli alimenti. Il Ministero della Salute pubblica ogni anno i risultati dei controlli ufficiali, ti riporto di seguito i principali dati che emergono dal “Rapporto controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti – Risultati in Italia per l’anno 2018”, pubblicato a luglio scorso. 

Cosa è stato analizzato

Secondo i dati dell’ultimo rapporto sono stati analizzati da laboratori ufficiali 8762 campioni, più del numero previsto dalla legge (6725). 

Sono stati controllati gli alimenti che, proprio per il metodo di coltivazione, potrebbero contenere con più probabilità degli altri residui di pesticidi:

Frutta

  • arance, mandarini, limoni (26,8%)
  • mele, pere (22%)
  • pesche, albicocche, ciliegie, prugne (21,1%)
  • fragole, uva, mirtilli, lamponi (15,3%)
  • kiwi, banane, olive (13,7%)
  • mandorle, noci, nocciole (1%)

Ortaggi

  • meloni, pomodori, zucchine, peperoni (39,4%)
  • fagioli, piselli (12%)
  • carote, rape, ravanelli, patate (14,9%)
  • lattuga, spinaci, erbe fresche (11,1%)
  • cavoli broccoli, cavolfiori, cavoli cappucci (9,6%)
  • carciofi, asparagi, finocchi, sedano (8,2%)
  • aglio, cipolle, scalogni (4,8%)

Cereali

  • Frumento (68,2%)
  • Riso (21,1%)
  • Miglio (2,9%)
  • Mais (2,4%)
  • Avena (0,8%)
  • Grano saraceno (0,6%)
  • Segale (0,6%)

Olio e vino

  • Olio di oliva (84,6%)
  • Olio di semi di girasole (5,5 %)
  • Olio di arachide (2,0%)
  • Olio di mais (1,6%)
  • Altri tipologie di oli (3,2 %)
  • Vino rosso (46,1 %)
  • Vino bianco (33,2%)
  • Altre tipologie di vino (20,7 %)

Cosa è stato trovato 

I risultati dei controlli sono molto rassicuranti: per la frutta i campioni irregolari sono lo 0,80%, per gli ortaggi l’1,40%

risultati-analisi-frutta

analisi-ortaggi

Per i cereali, si registra uno 0,50% di campioni con residui superiori al limite di legge

analisi-cereali

Sono promossi a pieni voti olio e vino, con lo 0% dei campioni non conformi. 

analisi-olio

analisi-vino

Se vuoi approfondire puoi andare sul link del Ministero: http://www.salute.gov.it/relazioneAnnuale2018/homeRA2018.jsp 

Fonte: “Controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti. Risultati in Italia per il 2018”, Ministero della salute.

Daniela Maurizi chi è

Laureata in Chimica con specializzazione post-laurea alla De Montfort University di Leicester (UK),

mi occupo da sempre di Sicurezza Alimentare.

Lo faccio con la mia azienda, Gruppo Maurizi, ma anche come formatrice e relatrice in Master e Convegni nazionali.

Invitata spesso in radio e televisione come esperta, collaboro con DiMartedì, il programma di Giovanni Floris.

Nel tempo libero divoro film in lingua originale e mi nutro di musica pop.

Il mio piatto forte?
Il tiramisù con le uova delle mie galline.

Condividi anche tu la Sicurezza Alimentare: