spesa senza sprechi

Spesa senza sprechi: come fare la spesa e conservare i nostri alimenti

Quanto cibo buttiamo ogni giorno?

Con la vita frenetica che facciamo è facile dimenticare qualcosa in frigorifero o in dispensa.

Lo spreco di cibo inquina l’ambiente: ogni alimento che buttiamo sarà trasportato, trasformato, stoccato e imballato per essere smaltito.

Più c’è spreco, più ci sono rifiuti, emissioni e inquinamento.

Se vogliamo aiutare l’ambiente, possiamo utilizzare un semplice decalogo per una spesa “verde”

  • Facciamo sempre una lista della spesa, esistono tante comode app con cui possiamo impostare e condividere la nostra lista
  • Evitiamo di entrate nel supermercato “affamati” per non acquistare più del necessario
  • Non facciamoci attrarre da offerte e confezioni famiglia, scegliamo in base alle nostre esigenze
  • In frigorifero e nella dispensa, pratichiamo la regola FIFO (First-In-First-Out cioè “primo dentro primo fuori”). Quando sistemiamo la spesa, riponiamo gli alimenti appena acquistati dietro o sotto quelli già presenti o quelli con la data di scadenza più prossima. Così avremo a portata di mano quelli che dobbiamo consumare per primi
  • Facciamo attenzione alla differenza tra “data di scadenza”, oltre la quale l’alimento non deve essere consumato e il “termine minimo di conservazione”, oltre il quale l’alimento può essere consumato (un biscotto oltre il termine di conservazione sarà meno fragrante ma comunque buono)
  • Teniamo frutta e verdura ben in vista. Questi alimenti, ricchi di acqua, devono essere consumati in tempi brevi
  • A tavola evitiamo di servire porzioni eccessive
  • Utilizziamo gli avanzi con gusto e fantasia: le ricette migliori sono quelle che utilizzano gli avanzi in modo creativo!
  • Controlliamo i nostri rifiuti per organizzare meglio la spesa, comprando in minore quantità gli alimenti che di solito gettiamo

Fonte: Ministero della salute

Daniela Maurizi chi è

Laureata in Chimica con specializzazione post-laurea alla De Montfort University di Leicester (UK),

mi occupo da sempre di Sicurezza Alimentare.

Lo faccio con la mia azienda, Gruppo Maurizi, ma anche come formatrice e relatrice in Master e Convegni nazionali.

Invitata spesso in radio e televisione come esperta, collaboro con DiMartedì, il programma di Giovanni Floris.

Nel tempo libero divoro film in lingua originale e mi nutro di musica pop.

Il mio piatto forte?
Il tiramisù con le uova delle mie galline.

Condividi anche tu la Sicurezza Alimentare: