Novità nelle etichette alimentari: sede di produzione obbligatoria.

Novità nelle etichette alimentari: sede di produzione obbligatoria.

Sapete che lo stabilimento di produzione va obbligatoriamente inserito sulle etichette degli alimenti dallo scorso 5 aprile, a seguito del Decreto Legislativo 145/17?

Peccato che la Commissione Europea non la pensi allo stesso modo.

Questo tipo di provvedimenti, andando in contrapposizione con il Regolamento Europeo sulla etichettatura, non possono essere adottati liberamente dai singoli Stati, ma devono essere “approvati” dalla Commissione Europea.

Ecco, sembra che il Governo Italiano abbia seguito una procedura non proprio ortodossa per fare sapere all’Europa di questa nostra iniziativa.

Tuttavia le aziende si sono già adeguate, quindi aspettatevi di trovare questa indicazione sulle etichette; occhio però perché non sempre è obbligatoria!

Infatti il Decreto prevede che l’obbligo sia soltanto per gli alimenti prodotti e circolanti in Italia.

Ora rimane solo da capire come procederà la questione, si aspettano anche le sanzioni.

Daniela Maurizi chi è

Laureata in Chimica con specializzazione post-laurea alla De Montfort University di Leicester (UK),

mi occupo da sempre di Sicurezza Alimentare.

Lo faccio con la mia azienda, Gruppo Maurizi, ma anche come formatrice e relatrice in Master e Convegni nazionali.

Invitata spesso in radio e televisione come esperta, collaboro con DiMartedì, il programma di Giovanni Floris.

Nel tempo libero divoro film in lingua originale e mi nutro di musica pop.

Il mio piatto forte?
Il tiramisù con le uova delle mie galline.