colomba o dolce pasquale

Colomba o Dolce Pasquale? La differenza nella qualità degli ingredienti

Farcita, semplice, senza canditi, glassata al cioccolato, di marca, in offerta?

E’ tempo di Colomba.

Soprattutto se la richiesta viene direttamente da mio suocero che, essendo Olandese, non ha la fortuna di avere a disposizione tutte le bontà del Bel Paese.

Con l’idea che “il suocero merita solo il meglio” mi sono diretta nel mio supermercato di fiducia per riempire il carrello!

Ogni anno infatti mi piace portare in dono una colomba diversa, per mostrare tutte le varietà di un dolce così caratteristico.

Di fronte ad uno scaffale letteralmente stracolmo (dico davvero!) mi ha assalito il dubbio.

Che cosa differenzia le Colombe in vendita, in effetti?

Non tanto quanto potrebbe sembrare…..

La colomba infatti ha una ricetta abbastanza obbligata: farina di frumento, zucchero, uova, burro, canditi, lievito e sale sono tutti ingredienti obbligatori, ai quali è possibile aggiungerne alcuni altri (tra cui latte e miele).

Inoltre il burro e le uova devono essere presenti in una percentuale non inferiore rispettivamente al 16% e al 4%.

La differenza dunque non la fanno gli ingredienti in sé, piuttosto la fa la loro qualità, che può influenzare il risultato finale; ovviamente l’utilizzo di un ingrediente pregiato fa lievitare (direi che il termine calza!) il prezzo, ma il palato ne trae giovamento.

La composizione della colomba che ho elencato prima è stata stabilita già nel 2005 da un Decreto del Ministero delle Attività produttive e se un alimento viene venduto con il nome di “colomba”, deve necessariamente uniformarsi a quel Decreto.

Allo stesso modo, se gli ingredienti non sono quelli stabiliti, per legge il nome “colomba” non può e non deve comparire sulla confezione.

Fate attenzione quindi, se state acquistando una “colomba” o un cosiddetto “dolce pasquale”.

Detto questo, come scegliere la colomba migliore?

Beh, che dire… ognuno ha il suo palato e le sue tasche e quindi ognuno deve scegliere secondo le proprie esigenze e gusti.

Buona Pasqua a tutti!

Daniela Maurizi chi è

Laureata in Chimica con specializzazione post-laurea alla De Montfort University di Leicester (UK),

mi occupo da sempre di Sicurezza Alimentare.

Lo faccio con la mia azienda, Gruppo Maurizi, ma anche come formatrice e relatrice in Master e Convegni nazionali.

Invitata spesso in radio e televisione come esperta, collaboro con DiMartedì, il programma di Giovanni Floris.

Nel tempo libero divoro film in lingua originale e mi nutro di musica pop.

Il mio piatto forte?
Il tiramisù con le uova delle mie galline.