Menu
Sicurezza Alimentare

Come acquistare il cibo a domicilio

In tutti questi mesi passati a casa a cucinare abbiamo apprezzato ancora di più take away e food delivery, per gustare anche a casa piatti e sfizi che vanno rigorosamente mangiati al ristorante.

Gli alimenti preparati nei locali dedicati sono salubri e sicuri perché la legge prevede regole molto stringenti. La maggior parte delle tossinfezioni alimentari gravi si verificano quando prepariamo in casa gli alimenti o non li conserviamo correttamente prima di consumarli.

Per non rovinarci la serata, possiamo dare una rapida occhiata a confezioni ed alimenti per essere sicuri che sia tutto a posto.

La legge

Le regole per la sicurezza e l’informazione al consumatore per l’acquisto degli alimenti a domicilio sono le stesse del ristorante e la responsabilità per la sicurezza degli alimenti è dell’esercente, non della piattaforma che eroga il servizio e né della persona che li consegna.

È all’esercente, quindi, che dobbiamo rivolgerci in caso di dubbi o problemi. Gli operatori del settore alimentare seguono scrupolosamente tutte le regole stabilite dalla legge e molti ristoranti hanno aggiornato il loro manuale HACCP, il documento che contiene tutte le buone prassi igieniche seguite nella preparazione degli alimenti, con una parte dedicata al delivery.

Cosa controllare

Puoi dare un’occhiata ai contenitori per il trasporto per vedere se sono puliti e se ci sono macchie di sporcizia o ammaccature su cartoni per la pizza e vaschette per la plastica: questi segni sono indice di una cattiva gestione che può provocare contaminazione degli alimenti.

Altra cosa molto importante è la temperatura, generalmente le consegne a domicilio coprono zone della città vicine e quindi gli alimenti dovrebbero arrivare alla temperatura giusta, ancora caldi o refrigerati. Controlla in ogni caso prima di consumarli: il sushi che arriva a temperatura ambiente, per esempio, non deve essere consumato perché è un alimento molto deperibile che, una volta preparato, va consumato in tempi brevi.

Anche gli alimenti caldi che arrivano a temperatura ambiente non sono salubri perché il raffreddamento ne ha aumentato la carica batterica.

Condividi anche tu la Sicurezza Alimentare:
Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie in osservanza del nuovo Regolamento Privacy - GDPR Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi