Menu
Sicurezza Alimentare

Arriva l’etichetta a batteria per gli alimenti!

Con un nuovo decreto è stata introdotta un tipo di etichetta grafica che ci dà informazioni relative all’apporto dell’alimento sulla nostra dieta. È un sistema di etichettatura facoltativo, ma sicuramente molti produttori aderiranno per rendere ancora più evidente la salubrità delle eccellenze italiane.

Perché una nuova etichetta

Le informazioni nutrizionali sugli alimenti sono molto importanti e ci aiutano a fare una spesa consapevole e a scegliere i nostri prodotti in modo da garantirci una dieta sana ed equilibrata. La dichiarazione nutrizionale sempre presente sugli alimenti ci dà già tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno, e le regole per leggerla sono semplici. Negli ultimi anni, però, si è discusso a lungo su come rendere queste informazioni più immediate a livello visivo.

L’etichetta a semaforo

In diversi paesi del mondo, sono state introdotte le cd etichette a semaforo, che danno un punteggio positivo (verde) e negativo (rosso) agli alimenti. Il punteggio è attribuito in base alle quantità di fibre, grassi, zucchero, sale e calorie in 100 grammi di prodotto.

Sull’etichetta a semaforo troviamo cinque caselle:

  • A – verde
  • B – verde chiaro
  • C – giallo
  • D – arancione
  • E – rosso

 

Questo tipo di etichettatura però penalizza alcune eccellenze italiane, come per esempio l’olio extra vergine di oliva perché ricco di grassi. L’olio extra vergine di oliva è consumato in quantità molto ridotte ed ha effetti benefici sulla salute perché contiene acido oleico, un importante acido grasso monoinsaturo. Quindi il semaforo rosso per l’olio extra vergine di oliva è fuorviante.

L’etichetta a batteria                                                                                  

L’etichetta a batteria italiana si presenta così:

 

Possiamo guardare la parte carica della batteria per avere un’idea della percentuale di energia o nutrienti contenuti nella singola porzione rispetto alle quantità giornaliere di assunzione raccomandate che, per un adulto sono:

  • energia: 8400 KJ/2000 Kcal;
  • grassi: 70 g;
  • grassi saturi: 20 g;
  • zuccheri: 90 g;
  • sale: 6 g.

 

All’interno di ogni box troviamo indicazioni sul contenuto di energia, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale della singola porzione. Il contenuto energetico è espresso sia in Joule che in calorie. I contenuti di grassi, grassi saturi, zuccheri e sale sono espressi in grammi.

Tutti i valori espressi sono relativi alla singola porzione, e non ai 100 grammi di prodotto come l’etichetta a semaforo.

D’ora in poi, potremo scegliere più velocemente l’alimento adatto a noi.

Condividi anche tu la Sicurezza Alimentare:
About Author

Laureata in Chimica con specializzazione post-laurea alla De Montfort University di Leicester (UK),mi occupo da sempre di Sicurezza Alimentare.Lo faccio con la mia azienda, Gruppo Maurizi, ma anche come formatrice e relatrice in Master e Convegni nazionali.Invitata spesso in radio e televisione come esperta, collaboro con DiMartedì, il programma di Giovanni Floris.Nel tempo libero divoro film in lingua originale e mi nutro di musica pop.Il mio piatto forte? Il tiramisù con le uova delle mie galline.

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie in osservanza del nuovo Regolamento Privacy - GDPR Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi